News    
 
lavoro
incremento
obbiettivi
impresa
investimenti
risultato
strategia

24/12/2015

Leasing immobiliare

L’acquirente stipula un contratto di locazione finanziaria con un banca o un intermediario – che acquista o fa costruire l’immobile – pagando un canone per un periodo prefissato, al termine del quale può rilevare l’abitazione a un prezzo di acquisto precedentemente concordato. Se il titolare del contratto recede prima della scadenza, l’intermediario ha diritto alla restituzione del bene. Ci sono poi una serie di clausole che tutelano l’inquilino-acquirente da eventi di particolare rilevanza economica (come la perdita del lavoro): in questo caso, è possibile sospendere il pagamento del canone, per un periodo massimo di 12 mesi opzione senza spese aggiuntive ed esercitabile una sola volta). Per i giovani fino a 35 anni con reddito fino a 5mila euro ci sono condizioni particolarmente favorevoli: detrazione fiscale del 19% fino a un massimo di 8mila euro annui e sulla maxi rata finale fino a 20mila euro.






23/12/2015

Immobiliare: altre misure

Per quanto riguarda i provvedimenti di natura fiscale, la manovra abolisce dal 2016 la TASI sulla prima casa (ad esclusione degli immobili di lusso), sull’immobile dato in comodato d’uso ai figli oppure abitato dall’ex coniuge separato. Agevolazioni fiscali anche sugli immobili affittati a canone concordato. Eliminate l’IMU agricola e l’IMU sugli imbullonati. E’ anche previsto che l’aliquota sugli immobili merce (invenduti dalle aziende costruttrici) non possa superare lo 0,25%. Prorogata al 30 settembre la validità delle aliquote IMU e TASI 2015 deliberate dai Comuni. Infine, le agevolazioni fiscali sull’acquisto della prima casa (sconti su imposta di registro, ipotecaria e catastale), si applicano anche a chi cambia casa, acquistando un nuovo immobile.






30/06/2015

PRESTITI AGEVOLATI IN CONVENZIONE:
 
ACCESSIBILE A:
Artigiani
Commercianti
Professionisti
 
SPESE AMMESSE:
Acquisto di beni e servizi direttamente connessi all’attività
Acquisto materie prime
Retribuzione nuovi dipendenti o soci lavoratori
Corsi di formazione
Attrezzature
Liquidità
 
DURATA:
Da 5 a 10 anni
 
TASSO:
condizioni molto favorevoli rispetto alle medie di mercato ( in media 2,5% ) 
 
IMPORTO:
fino a  € 60.000,00
 
MODALITA’ DI EROGAZIONE:
In un’unica soluzione con accredito in c/c
 
MODALITA’ DI RIMBORSO:
addebito in c/c con periodicità mensile, trimestrale o semestrale





08/06/2015

 

L’11 giugno al Talent Garden un convegno gratuito sull’e-commerce : Giovedì 11 giugno alle ore 17 presso il Talent Garden di Genova in via Melen 77, lo studio legale Lca e Wip Italia organizzano il convegno l’e-commerce può fare la differenza”, un’introduzione al mondo delle vendite on-line, come avviare e gestire il proprio canale e-commerce: uno strumento di business che affianchi il canale di vendita tradizionale, con la possibilità di vendere anche on-line, rappresenta infatti un’opportunità per le imprese e gli esercizi commerciali per ampliare il bacino di clientela e la promozione dei propri prodotti e servizi.
Il seminario, nel dettaglio, intende presentare sia gli aspetti tecnici che quelli di natura legale che devono essere presi in considerazione per poter correttamente avviare e gestire un canale di e-commerce, rispondere alle domande del pubblico su queste tematiche e illustrare nel concreto un caso di successo.
La partecipazione è gratuita previa registrazione all’indirizzo
http://lca.wipitalia.it/






18/05/2015

Anche gli home restaurant fanno attività di somministrazione alimenti e bevande: secondo il ministero dello sviluppo economico, quella degli home restaurant “non può che essere classificata come un’attività di somministrazione di alimenti e bevande, in quanto anche se i prodotti vengono preparati e serviti in locali privati coincidenti con il domicilio del cuoco, essi rappresentano comunque locali attrezzati aperti alla clientela”. A stabilirlo è la risoluzione n. 50481 del 10 aprile 2015.
Anche gli home restaurant, quindi, sono soggetti alla normativa relativa alla somministrazione di alimenti e bevande che, al di là del possesso dei requisiti professionali e di onorabilità, impone la presentazione della Scia o, comunque, la richiesta di autorizzazione nel caso di attività svolte in zone tutelate.






12/05/2015

Domanda indennità disoccupazione ai co.co.pro/co.co.co

Possono richiedere l’indennità di disoccupazione anche i lavoratori con contratti di  collaborazione coordinata e continuativa o a progetto, che hanno cessato l’attività dal 1 gennaio 2015 e sono rimasti senza lavoro.






11/05/2015

Artigiani e comercianti: versamento dei contributi in scadenza

In scadenza il versamento dei contributi all’INPS relativi al primo trimestre 2015 per artigiani e commercianti, previsto entro il 18 maggio.  I contributi devono essere versati mediante i modelli di pagamento unificato F24. L’INPS non invia più le comunicazioni con i dati e gli importi utili per il pagamento della contribuzione dovuta, in quanto le medesime informazioni sono disponibili nel Cassetto previdenziale.






25/04/2015

Programmazione vigilanza 2015

Il ministero del lavoro nel documento di programmazione della vigilanza per l’anno in corso prevede di ispezionare 152.500 azide di cui 132.500 per le verifiche ordinarie e 20000 per le verifiche tecniche cioè sulla sicurezza sul lavoro.

Quest’anno la vigilanza si caratterizza per due aspetti:

-      Ambito di svolgimento delle verifiche: la selezione delle aziende da verificare è programmata a livello regionale e provinciale in base alla mappatura delle irregolarità( al nord prevarrà il settore dell’edilizia e al sud il settore agricolo)

-      Obiettivo: rafforzare la tutela dei lavoratori. A tal faine il documento di programmazione stabilisce che l’azione di vigilanza sarà orientata per il 2015 al settore dell’edilizia , per incrementare il livello di regolarità dei rapporti di lavoro anche sotto il profilo della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.






21/04/2015

TFR in busta paga: gli esclusi

Sono esclusi dalla possibilità di richiedere il tfr maturando in busta paga (quir)alcune categorie di lavoratori:

-     Lavoratori domestici

-     Lavoratori del settore agricolo( impiegati e dirigenti del settore agricolo)

-      Lavoratori dipendendi per il quali la legge o il ccnl prevede la corresponsione o accantonamento del tfr presso soggetti terzi.

 






20/04/2014

Novità di Equitalia: si puo’ rateizzare una singola cartella

E’  possibile, a scelta del contribuente, rateizzare una singola cartella senza dover tener presente nel piano di dilazione tutto l’intero debito con l’erario

Inoltre, a differenza di quanto accadeva prima, nel caso di impugnazione di una cartella è consentito al contribuente  rateizzare il resto.

A cio’ si aggiunge alla possibilità -prevista dal decreto milleproroghe (L. 11/2015) – concessa a chi ha perso la possibilità di rateizzare, di poter richiedere  un’ulteriore dilazione , fino a un massimo di 72 rate ( 6 anni) presentando la domanda entro il 31 luglio 2015. Equitalia, in tal caso, ha inserito delle precondizioni:

-      Il nuovo piano concesso non è prorogabile e decade in caso di mancato pagamento di due rate anche non consecutive

Procedura: basta connettersi al sito www.gruppoequitalia.it,






16/04/2015

ARTIGIANCASSSA: finalmente accessibile a tutte le attività iscritte in Camera di Commercio, artigiani, commercianti, e servizi. Finanziamenti finalizzati a investimenti, scorte e liquidità a tassi agevolati.






15/04/2015

La Camera di Commercio cerca borsisti per digitalizzare le pmi: anche quest’anno la Camera di Genova aderisce al progetto “Made in Italy – Eccellenze in digitale Edizione 2015″, lanciato da Unioncamere e Google Italy per promuovere le eccellenze del Made in Italy attraverso il web.
Il progetto prevede il finanziamento, in 46 province italiane, di un totale di 92 borse di studio per laureati, laureandi e diplomati.
In provincia di Genova saranno selezionati, tramite avviso pubblico due borsisti con conoscenze del contesto locale, competenze nei settori del marketing e esperienza nell’uso del web e dei social media. I due borsisti selezionati aiuteranno le aziende genovesi, a partire da luglio, a digitalizzarsi per entrare o migliorare la propria presenza sui mercati internazionali.
Le domande di ammissione potranno essere inviate entro e non oltre le ore 12:00 del 30 aprile 2015 esclusivamente attraverso la compilazione online del formulario .






10/04/2015

PATTI D’AREA GENOVESI : al via a Genova i primi patti d’area per il rilancio del commercio al dettaglio. A due anni dall‘introduzione della nuova programmazione regionale del commercio, i primi patti d’area genovesi da oggi sono una realtà: è stata infatti approvata la costituzione dei primi due, che si troveranno nelle zone di via XX Settembre e di via Pré.
Il patto d’area è uno strumento innovativo che, riunendo commercianti, istituzioni e proprietari degli immobili, mette in campo una serie di iniziative per favorire la ripresa del tessuto commerciale: dal fissare i prezzi degli affitti, alla definizione di linee guida per l’apertura di nuove attività che tengano conto dell’esistente e cerchino di integrare l’offerta commerciale migliorandola e diano nuova linfa al commercio al dettaglio. I patti d’area rappresentano un importante strumento di alleanza tra le istituzioni territoriali per la valorizzazione del commercio e la vivibilità.






08/04/2015

SOSPENSIONE RATE PER FAMIGLIE : è possibile chiedere la sospensione dei crediti di durata superiore a 24 mesi e dei mutui ipotecari sull’abitazione principale. La sospensione del mutuo puo’ esser richiesta solo nel caso in cui si verifichi, per almeno uno dei cointestari, la sospensione dal lavoro o la riduzione di orario di almeno 30giorni, anche in attesa di attuazione della cassa integrazione o altri ammortizzatori sociali.






07/04/2015

Expo Milano 2015: è l’Esposizione Universale che l’Italia ospiterà dal primo maggio al 31 ottobre 2015 e sarà il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione, offrirà a tutti la possibilità di conoscere e assaggiare i migliori piatti del mondo e scoprire le eccellenze della tradizione agroalimentare e gastronomica di ogni Paese. Il progetto di UNIONCAMERE e’ quello di avere una presenza massiccia dei prodotti alimentari liguri che possano essere conosciuti in tutto il mondo.






31/03/2015

 

Contributi per prevenzione dei rischi alluvionali attraverso soluzioni tecnologiche: stanziati dieci milioni di euro per promuovere la dotazione da parte delle micro piccole e medie imprese LIGURI di sistemi di auto protezione, dispositivi di prevenzione e mitigazione dei danni in caso di calamità alluvionali. Sono considerati ammissibili investimenti, il cui importo non può essere inferiore ad euro 5.000,00 e superiore a 20.000,00 euro. Gli investimenti devono essere completati entro 6 mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione. Sono ammissibili le spese e qualsiasi onere accessorio fiscale o finanziario, riferite a iniziative avviate a far data dal 1 dicembre 2014 purché non concluse:

a) Acquisto di attrezzature anti allagamento, sistemi di contenimento e mitigazione delle acque, di auto protezione, nuovi di fabbrica;

b) Opere edili, strettamente funzionali alla posa in opera e all’installazione dei sistemi di auto protezione, contenimento e mitigazione delle acque di cui alla precedente lettera a;

c) Oneri tecnici quali dichiarazione del tecnico, progettazione, direzione lavori e collaudo dell’impianto nel limite massimo del 10% del costo ammissibile dell’intervento.

Sono ammissibili i preventivi e i titoli di spesa di cui alle precedenti lettere a) e b) nei quali l’importo imponibile dei beni per i quali si richiede l’agevolazione sia almeno pari a 500,00 Euro.

Alle imprese sarà concesso, a titolo de minimis, contributo a fondo perduto nelle seguenti misure massime:

50% dell’investimento ammissibile per i soggetti che non hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio competente secondo la procedura per il rilevamento del danno occorso, a seguito di precedenti eventi atmosferici eccezionali occorsi;

80% dell’investimento ammissibile per i soggetti che hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio competente secondo la procedura per il rilevamento del danno occorso, a seguito di più eventi atmosferici eccezionali occorsi.

Le domande di ammissione alla agevolazione devono essere presentate a decorrere dal 29 aprile 2015 e sino al 26 maggio 2015.






31/03/2015

NUOVA INDENNITA’ DI DISOCCUPAZIONE : entrerà in vigore il prossimo 1 maggio la nuova indennità di disoccupazione ( che sostituisce ASPI e Mini Aspi) e sarà denominata NASPI. Per poterne beneficiare è necessario possedere congiuntamente due requisiti:

a) 13 settimane ( almeno) di contributi all’Inps nei 4 anni precedenti la disoccupazione

b) 30 giornate di effettivo lavoro ( almeno) nei 12 mesi precedenti la disoccupazione






27/03/2015

FINANZIAMENTI : é stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 23 marzo il decreto del 12 febbraio 2015 recante le disposizioni applicative per l’attribuzione del credito d’imposta agli esercizi ricettivi, alle agenzie di viaggio e ai tour operator..






24/03/2015

Finanziamenti: ARTIGIANCASSSA :ORA FINALMENTE ACCESSIBILE A TUTTE LE ATTIVITA’.ARTIGIANI, COMMERCIANTI, SERVIZIE TUTTE LE ATTIVITA’ ISCRITTE IN CAMERA DI COMMERCIO

INVESTIMENTI, SCORTE, LIQUIDITA’

DESTINATARI:tutte le imprese iscritte in CCIAA

ECLUSIONI: soggetti non iscritti in camera di commercio, Cooperative,Consorzi,Aziende agricole,s oggetti ” cattivi pagatori”

DURATA:5 anni ( scorte ) o 7 anni ( attrezzature, acquisto beni immobili) o 10 anni ( se garantito da ipoteca )

TASSO:fisso o variabile, comunque a condizioni molto più favorevoli rispetto alle medie di mercato

IMPORTO:a partire da 10.000 ( ideale massimo consigliato dallo Studio: 60.000 Euro )

MODALITA’ DI EROGAZIONE:in un’unica soluzione con accredito in c/c

MODALITA’ DI RIMBORSO:addebito in c/c con periodicità mensile, trimestrale o semestrale

Fido di conto

DESTINARI:Imprese iscritte in CCIAA che desiderano fronteggiare in maniera flessibile le piccole esigenze quotidiane di liquidità

IMPORTO:Da 1.000 a 25.000 Euro

TASSO:Fisso o variabile ( in caso di breve termine solo variabile ), comunque a condizioni molto più favorevoli rispetto alle medie di mercato






23/03/2015

Beneficiari del microcredito PMI fino a 35000 :I finanziamenti sono destinati a piccoli imprenditori, autonomi e professionisti che vogliono aprire o sviluppare un’attività. In particolare possono accedere al bando:

·lavoratori autonomi (professionisti iscritti agli ordini e non) titolari di partita Iva da meno di cinque anni e con massimo cinque dipendenti;

·imprese individuali titolari di partita Iva da meno di cinque anni e con massimo cinque dipendenti;

·società di persone, società tra professionisti, srl semplificate, società cooperative titolari di partita Iva da meno di cinque anni e con massimo dieci dipendenti.

Sono escluse le imprese che al momento della richiesta presentino, anche disgiuntamente, i seguenti requisiti:

·imprese che hanno presentato istanza di fallimento e nei tre esercizi precedenti, o dall’inizio dell’attività se di durata inferiore, abbiano un attivo patrimoniale annuo non superiore a 300mila euro oppure ricavi lordi non superiori a 200mila euro;

·imprese con livello di indebitamento superiore a 100mila euro.






19/03/2015

Finanziamenti europei per PMI

Ecco infine i principali strumenti di finanziamenti alle imprese rivolti in particolare alle PMI nel periodo 2014-2020:

  • programma COSME (Competitiveness of Enterprises and Small and Medium-sized Enterprises) per sostenere le PMI attraverso garanzie sui prestiti e partecipazione al capitale di rischio;
  • trasporti, energia e ICT: speciali programmi che finanziano progetti in questi specifi settori compresi nel programma CEF (Connecting Europe Facility);
  • Horizon 2020: finanziamenti per la ricerca e l’innovazione rivolti principalmente a industrial leadership, riduzione emissioni inquinanti (Sustainable Industry Low Carbon scheme, “SILC II”), sfida energetica (Secure, clean and efficient Energy), ambiente (Climate action, environment, resource efficiency and raw materials, clima, ambiente, efficienza energetica e materie prime);





18/03/2015

GENOVA MORE THAN THIS: iniziativa lanciata dal social media team del Comune di Genova per una comunicazione coordinata della città a fini turistici. Pertanto invitiamo le strutture ricettive, i pubblici esercizi e tutte le attività economiche associate a pubblicare, sui rispettivi profili social, immagini delle loro strutture e dei loro prodotti tipici, corredate dal logo Genova More Than This che trovate allegato in formato quadrato e orizzontale.






17/03/2015

Rumori molesti al di fuori di pubblici esercizi :con nuova normativa, i titolari di bar e ristoranti non sono ritenuti responsabili dei rumori o comportamenti molesti messi in atto dai loro clienti all’esterno dei propri esercizi. Per tutelarsi il gestore dovrà esporre fuori del locale cartelli ben visibili rivolti alla clientela in cui si prega di evitare rumori molesti da parte loro.






16/03/2015

 

Affitto di postazione di lavoro : approvato dal Comune di Genova il provvedimento di affitto poltrona/cabina nell’attività di acconciatore ed estetista.

Il titolare di una delle due attività concede  in uso una postazione di lavoro ad altro soggetto in possesso dei requisiti professionali richiesti dalla normativa, permettendogli di  esercitare in modo autonomo la propria attività.

Tra le parti si dovrà stipulare un contratto o scrittura privata che dovranno essere registrati all’Agenzia delle Entrate e dovranno contenere indicati la durata, la superficie data in uso, il rapporto economico ecc…

L’affidatario dovrà rispettare gli orari di  apertura e chiusura dell’esercizio  stabiliti dal locatore, nel caso in cui  fossero diversi l’affidatario dovrà esporre un cartello ben visibile anche all’esterno dell’esercizio.






01/03/2015 TFR: liquidazione diretta in busta paga

E’ possibile, in via sperimentale, per periodi di paga decorrenti dal 1° marzo 2015 al 30 giugno 2018 e per i lavoratori dipendenti che abbiano un rapporto di lavoro in essere da almeno 6 mesi presso il medesimo datore di lavoro.






Detassati buoni pasti

La legge di Stabilità 2015 eleva il tetto dell’esenzione dei buoni pasti concessi ai dipendenti e collaboratori  da 5,29 a 7 €, se resi in forma elettronica. Tale disposizione entrerà in vigore dal 1° luglio 2015 e consentirà ai lavoratori interessati di far entrare nelle loro tasche reddito esentasse fino a 200 euro in forma di compenso in natura.






Addio al Cud: arriva la certificazione unica

Le principali novità e differenze rispetto al cud:

1) La certificazione unica non riguarderà solo più dipendenti e assimilati e pensionati ma anche i lavoratori autonomi o chi ha percepito redditi diversi e provvigioni: ecco perché non si chiama più Cud (certificazione unica dipendenti) ma soltanto “CU”
2) C’è un maggior numero di informazioni rispetto agli anni passati. Tra i dati fiscali i contribuenti troveranno un prospetto con le informazioni relative ai familiari a carico  in cui vanno indicate tutte quelle informazioni che comportano il riconoscimento di particolari benefici.
3) La certificazione unica costiturà la base dati del 730 precompilato






26/02/2015

Assicurazioni : le principali novità riguardano la RC auto, e sono due:

- sconti agli automobilisti che accettano particolari misure di prevenzione, come l’installazione della scatola nera in macchina;

- obbligo di indicare i testimoni, in caso di incidente, non oltre il momento della denuncia.






27/02/2015

Fondi pensione :vengono introdotti elementi di flessibilità nell’adesione ai fondi di categoria, viene ampliata la portabilità dei fondi pensione, cioè la possibilità di trafserirsi da una forma previdenziale complementare all’altra, e vengono aumentate le tutele dell’assicurato in caso di cessazione dell’attività lavorativa. Il tutto, introducendo specifiche modifiche al decreto legislativo 252/2005.






13/02/2015

Detrazioni fiscali : le guide informano gli utenti su come accedere alle detrazioni fiscali del 65% e del 50% e sono state aggiornate a fronte delle novità normative introdotte dalla Legge di Stabilità 2015 e dal decreto sulle semplificazioni fiscali. Tra queste, lo ricordiamo, la novità di maggiore rilievo consiste nella proroga al 31 dicembre 2015 delle detrazioni fiscali al 65% per gli interventi di riqualificazione energetica e al 50% per quelli di  recupero del patrimonio edilizio.






09/02/2015

Agevolazioni fiscali start-up: il diritto alle agevolazioni fiscali previste per chi investe nelle start-up innovative è valido anche se c’è il tramite di una fiduciaria, sempre che sussitano tutti i requisiti previsti dalla legge: lo sottolinea l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione 9/E del 22 gennaio. Non è di ostacolo neppure il fatto che l’iscrizione dell’impresa nel Registro delle start-up innovative sia avvenuta in data successiva a quella dell’iscrizione nella sezione ordinaria.






04/02/2015

BONUS MOBILI : Non per tutti bonus mobili. Il Bonus Mobili consente di fruire di una detrazione fiscale del 50% in casi acquisto di arredi e grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni e apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica), a patto però che questi siano destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione edilizia. Tuttavia non è possibile accedere al Bonus Mobili in tutte le situazioni che danno accesso al Bonus Ristrutturazioni: è necessario effettuare un vera e propria ristrutturazione, di manutenzione straordinaria, ovvero che preveda un intervento sull’immobile






02/02/2015

Alluvioni di novembre: dal 12 gennaio al 16 febbraio le domande di rimborso.La giunta regionale ha approvato il bando per le alluvioni di novembre 2014 stanziando una prima tranche di 2 milioni di euro.
Le imprese alluvionate possono presentare la domanda di rimborso alla Camera di Commercio a partire da lunedì 12 gennaio fino a lunedì 16 febbraio. Il Bando e gli allegati (All. 1: domanda di contributo; All. 2: dichiarazione danni, solo per chi non presenta la perizia asseverata) sono stati pubblicati il 12 gennaio sul sito della Regione. Le domande di contributo e i relativi allegati vanno trasmessi alla Camera di Commercio con le seguenti modalità:

consegna a mano allo sportello di Genova, Via Garibaldi 4, da lunedì a venerdì dalle 8 alle 16, orario continuato;

consegna a mano allo sportello di Chiavari, Corso Genova 24, da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 11.45;

a mezzo raccomandata indirizzata alla Camera di commercio Via Garibaldi 4 16124 GENOVA (ai fini del rispetto dei termini di presentazione della domanda fa fede il timbro postale di spedizione della raccomandata);

Mediante PEC, apponendo la firma digitale del legale rappresentante, all’indirizzo cciaa.genova@ge.legalmail.camcom.it (accetta solo messaggi da indirizzo pec).






30/01/2015

DIRITTO AL REINTEGRO :il diritto al reintegro nel posto di lavoro resta nei seguenti casi (in base agli articoli 2 e 3 del decreto):

licenziamento discriminatorioo riconducibile ad altri casi di nullità;

licenziamento intimato in forma orale;

licenziamento per motivi disciplinari (giustificato motivo soggettivo o giusta causa) per il quale sia dimostrata in giudizio «l’insussistenza del fatto materiale».

Per il licenziamento illegittimo per giustificato motivo oggettivo, e in tutti gli altri casi di licenziamento per giustificato motivo soggettivo o giusta causa, decade il diritto al reintegro previsto dall’articolo 18, sostituito dall’indennizzo economico






29/01/2015

SCADENZA PROROGA VERSAMENTI: il 28 febbraio scadrà la proroga del versamento delle tasse relative al Comune di Genova concessa ai cittadini e alle imprese che hanno subito danni a causa dell’alluvione dell’ scorso autunno: non è infatti prevista alcuna deroga e tutti saranno chiamati a versare IMU, TASI, TARI e COSAP finora congelate






28/01/2015

BANDO INAIL:pubblicato sul sito INAIL il nuovo bando ISI con il quale l’Istituto mette a disposizione delle imprese 267.427.404 euro volti a concedere finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.






27/01/2015

Riqualificazione energetica :viene estesa per il 2015 anche agli interventi di:

acquisto e posa in opera delle schermature solari, chiusure oscuranti, dispositivi di protezione solare in combinazione con vetrate, nel limite massimo di detrazione di 60mila euro;

acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, nel limite massimo di detrazione di 30mila euro.

Viene poi meno l’obbligo di inviare all’Agenzia delle Entrate la comunicazione per i lavori che proseguono oltre il periodo d’imposta. Da sottolineare che l’imposta applicata da banche e Poste per i pagamenti effettuati tramite bonifico all’impresa che effettua i lavori è stata aumentata dal 1° gennaio 2015 all’8% in luogo del 4% applicato fino al 31 dicembre 2014.






26/01/2015

Canone RAI : è in via di riforma il Canone RAI, ma la rivoluzione del balzello più evaso in Italia non arriverà nel 2015 e avrà anche nel 2015 un importo di 113,50 euro. Diversamente, la proposta che all’ultimo non è più stata inserita nella Legge di Stabilità, prevedeva di abbassarlo a 60-80 euro, ampliando però la platea di contribuenti e di inserire il tributo nella bolletta elettrica.






23/01/2015

Incentivi assunzioni: la Regione Liguria incentiva la diffusione dell’apprendistato di alta formazione e di ricerca nelle imprese locali, erogando contributi per favorire la formazione e incentivi per le assunzioni, in modo tale da potenziare i livelli occupazionali nel territorio regionale.






22/01/2015

CU 2015: approvato il modello definitivo del CU 2015, che da quest’anno prende il posto della certificazione unica dei redditi (il CUD), completo di specifiche tecniche e istruzioni per la compilazione e per i sostituti d’imposta.

Il CU 2015 riguarda:

  • redditi da lavoro dipendente e assimilati ;
  • redditi da lavoro autonomo;
  • provvigioni e redditi diversi di cui agli articoli 53 e 67, comma 1, dello stesso TUIR;
  • provvigioni – anche occasionali o da vendita a domicilio assoggettate a ritenuta – relative a rapporti di commissione, agenzia, mediazione, rappresentanza di commercio, procacciamento d’affari, corrispettivi contratti d’appalto, indennità per cessazione di rapporti di agenzia o di funzioni notarili o dell’attività sportiva di natura autonoma ;
  • tutte le relative ritenute d’acconto e detrazioni effettuate.





21/01/2015

Riforma Regime dei Minimi: per chi intende aprire una partita IVA con il vecchio Regime dei Minimi c’è ancora tempo fino al 30 gennaio per sfuggire al nuovo regime forfettario. Nella maggioranza dei casi il vecchio Regime dei Minimi risulta più conveniente del nuovo regime forfettario, prevedendo un’aliquota agevolata del 5%, contro l’attuale 15%.






20/01/2015

INCENTIVI PER LE START UP: da lunedì 16 febbraio sarà possibile presentare domanda di accesso all’agevolazione prevista da Smart&Start Italia per le start-up innovative, iscritte nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese o ancora da costituire, che presenteranno un progetto imprenditoriale caratterizzato da un significativo contenuto tecnologico e innovativo.Le nuove agevolazioni saranno riservate alle start-up innovative costituite da non più di 48 mesi.Potranno richiedere le agevolazioni anche persone fisiche che intendono costituire una start-up innovativa. La costituzione della nuova società sarà richiesta, infatti, solo dopo l’approvazione della domanda di ammissione alle agevolazioni.
I progetti dovranno prevedere programmi di spesa di importo compreso tra 100mila e 1,5 milioni di euro (al netto dell’iva), per acquistare beni di investimento e sostenere costi di gestione aziendale. L’agevolazione consisterà in un mutuo senza interessi della durata massima di 8 anni di valore pari al 70% delle spese agevolabili. L’importo del finanziamento agevolato sarà pari all’80% delle spese ammissibili nel caso in cui la società sia interamente costituita da donne e/o da under 36 oppure preveda la presenza di almeno un esperto con titolo di dottore di ricerca da non più di 6 anni e impegnato stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio. Le spese ammissibili dovranno essere sostenute dopo la presentazione della domanda e comunque realizzate entro 24 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento.






19/01/2015

ESENZIONE BOLLO: dopo aver richiesto al governo che gli automobilisti liguri che hanno perso la loro auto nelle alluvioni dello scorso autunno non debbano pagare l’imposta di bollo, come invece previsto dalla legge statale,la Regione stanzia ora un contributo per i veicoli alluvionati a ottobre e novembre. Verranno concessi 400 euro per gli autoveicoli, 150 euro per i motoveicoli e 100 euro per i ciclomotori per i quali risulta effettuata, entro il 31 gennaio 2015, la rottamazione. La richiesta di adesione dovrà essere presentata entro lunedì 16 febbraio a Regione Liguria – Settore Risorse Finanziarie, Bilancio ed Entrate Regionali Via Fieschi, 15 – 16121 Genova.






16/01/2014

Nuove opportunità:buone notizie per chi intende aprire una partita IVA con il vecchio Regime dei Minimi, opzione che ha fatto registrare il boom di nuove aperture a fine 2014: c’è ancora tempo fino al 30 gennaio per sfuggire al nuovo regime forfettario. Nella maggioranza dei casi il vecchio Regime dei Minimi risulta più conveniente del nuovo regime forfettario, prevedendo un’aliquota agevolata del 5%, contro l’attuale 15%.






15/01/2015

Finanziamenti nuova Sabatini: è stato istituito un nuovo strumento agevolativo finalizzato amigliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, mediante la costituzione di un plafond di 2,5 miliardi di euro che le banche e gli intermediari finanziari potranno utilizzare per concedere, fino al 31 dicembre 2016, finanziamenti alle PMI.
Lo strumento è rivolto alle piccole,medie imprese operanti in tutti i settori produttivi che realizzano investimenti (anche mediante leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali.
I finanziamenti agevolati possono avere una durata massima di 5 anni per un valore massimo complessivo non superiore a 2 milioni di euro per ciascuna impresa. L’importo minimo è fissato in 20.000 euro.
Le domande di agevolazione dovranno essere compilate in formato elettronico e presentate a partire dal 31 marzo 2014.






12/01/2015

La legge di Stabilità per il 2015 ha introdotto un nuovo regime agevolato, rivolto alle persone fisiche che esercitano attività d’impresa, arte o professioni, in forma individuale. In sintesi, il regime (naturale per chi possiede i requisiti di ingresso) si sostanzia nella determinazione forfetaria del reddito, che viene poi tassato con un’imposta del 15%, sostitutiva dell’Irpef, delle addizionali regionali e comunali e dell’Irap. Vantaggi sono previsti anche sul versante adempimenti, che sono fortemente semplificati, nonché per il regime contributivo; chi esercita attività d’impresa può, infatti, scegliere di non essere assoggettato alla contribuzione previdenziale minima, calcolando i contributi sulla base del reddito dichiarato.

Il nuovo regime è quello naturale per i contribuenti in possesso dei relativi requisiti. Tuttavia, è possibile optare per l’applicazione dell’imposta sul valore aggiunto e delle imposte sul reddito nei modi ordinari. L’opzione, valida per almeno un triennio, è comunicata con la prima dichiarazione annuale da presentare successivamente alla scelta operata. Trascorso il periodo minimo di permanenza nel regime ordinario, l’opzione resta valida per ciascun anno successivo, fino a quando permane la concreta applicazione della scelta operata.

All’avvio dell’attività è comunque possibile avvalersi del regime forfetario comunicando, nella dichiarazione di inizio di attività, di presumere la sussistenza dei requisiti prescritti.






23/12/2014

CREDITI COMPENSABILI PER LE IMPRESE:: è stata prorogata a tutto il 2015 la possibilità di compensare le cartelle esattoriali da parte delle imprese con crediti non prescritti, certi, liquidi ed esigibili. Le somme devono essere certificate e non possono superare l’importo dei tributi iscritti.






22/12/2014

BONUS 80 EURO :diventa strutturale il bonus Irpef di 80 euro introdotto dal Dl 66/2014 per i lavoratori dipendenti con reddito fino a 26mila euro. Sono inoltre stati modificati i limiti di reddito per il bonus bebè: l’assegno di 960 euro all’anno per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2017, sarà concesso se l’Isee familiare non supera i 25mile euro e raddoppierà se l’indicatore resta sotto i 7mila euro.






22/12/2014

NUOVO REGIME FORFETTIZZATO: il nuovo regime semplificato dei forfettizzati non sarà accessibile ai dipendenti che hanno un reddito prevalente rispetto a quello autonomo e complessivamente superiore ai 20mila euro. L’aliquota della sostitutiva Irpef, Ires, Irap e Iva passa dal 5% al 15% ma non più per un periodo limitato nel tempo e ci sarà una semplificazione degli adempimenti.






20/12/2014

IRAP: Nuovi sconti per gli autonomi. Per le imprese individuali, senza dipendenti, il governo ha previsto un credito d’imposta del 10% a loro favore per evitare di essere colpiti dal contestuale aumento dell’ Irap che passa dal 3,5 al 3,9%






19/12/2014

INGREDIENTI ALLERGENI: il prossimo 13 dicembre entrerà in vigore l’obbligo di informare i consumatori sulla presenza di ingredienti allergeni nei prodotti non confezionati. L’obbligo riguarda sia coloro che effettuano produzione ed etichettatura di alimenti, sia le attività come ristoranti, bar, gastronomie, pasticcerie, gelaterie e pizzerie anche da asporto; vendita alimentari, frutta e verdura.






18/12/2014

SALDI INVERNALI 2015: è stata anticipata al 3 gennaio 2015 la data di inizio dei saldi invernali in Liguria che termineranno il 16 febbraio. I saldi durano 45 giorni e almeno tre giorni prima della data dei saldi deve essere esposto un cartello ben visibile dall’esterno che annunci l’effettuazione dei saldi.






24/11/2014

Proroga vendita promozionale per gli esercenti danneggiati dagli eventi alluvionali:la proroga sino al 30 novembre  per le vendite promozionali per gli esercenti danneggiati dall’alluvione del 9-10 ottobre scorso. Gli interessati devono utilizzare il modello E già presentato alla Camera di Commercio per la segnalazione danni.
Per coloro coinvolti nell’alluvione del 15 novembre, la scadenza della proroga è prevista il 5 dicembre. Può essere utilizzato il modello E, oppure, in alternativa, il modulo D scaricabile dal sito del Comune






21/11/2014

Proroga dei termini Alluvione del 9 e 10 ottobre: la Regione ha ulteriormente prorogato al 26 novembre il termine per presentare segnalazioni danni (Modello E) e domande di contributo per il bando regionale fino 40mila euro per le imprese colpite dall’alluvione del 9 e 10 ottobre scorsi.

Questi i termini relativi alle varie alluvioni che, purtroppo, si sono succedute nell’ultimo mese:

alluvione a Genova ed entroterra (Montoggio) del 9 e 10 ottobre e giorni successivi: scadenza consegna Modello E e del bando regionale per imprese con danni inferiori a 40mila euro, mercoledì 26 novembre;

alluvione a Chiavari e Val Fontanabuona del 10 novembre e giorni successivi:scadenza consegna Modello E sabato 13 dicembre;

alluvione a Genova (Valpolcevera) e Vallescrivia (Busalla) del 15 novembre e giorni successivi:

scadenza consegna Modello E mercoledì 17 dicembre.

 






20/11/2014

SOCIETA DI COMODO :dal 2014 la condizione che comporta la qualifica delle società come “non operative” viene modificata. Non più dopo tre periodi d’imposta consecutivi di perdita fiscale (ovvero 2 + 1 con reddito positivo ma inferiore al minimo) ma quando si dichiarano perdite per cinque periodi di imposta consecutivi  (ovvero 4 + 1 con reddito positivo ma inferiore al minimo)






18/11/2014

CANCELLATA LA RESPONSABILITA’ SOLIDALE NEGLI APPALTI: dopo che, già a partire dal giugno 2013, era stata abrogata la responsabilità solidale in relazione all’Iva, con il Decreto Semplificazioni Fiscali si è ora eliminata anche la responsabilità solidale, che ancora residuava nelle prestazioni di appalto e subappalto, per le ritenute sui redditi da lavoro dipendente.  






17/11/2014

 

Alluvione 15 novembre 2014: gli esercenti che hanno subito danni devono presentare il modello E ed inviarlo alla Camera di Commercio entro 30 giorni dall’evento alluvionale. Tale modello potrà essere inviato a mezzo raccomandata a/r o consegnato a mano in Via Garibaldi 4. Allegare perizie e foto e segnalare le giornate di chiusura previste aggiungendo le corrispondenti date di inizio chiusura e di riapertura. Va comunque compilato il punto relativo ai danni a beni immobili anche se si tratta di locali in locazione specificando “bene in proprietà di terzi”.

E’ fondamentale fotografare i danni subiti.






13/11/2014

INCLUSIONE IMMEDIATA NEGLI ARCHIVI VIES: chi esprime la volontà di compiere operazioni intracomunitarie  sarà iscritto al VIES immediatamente e non dovrà più attendere che siano trascorsi 30 giorni dalla richiesta per cominciare a operare.Per coloro che non presentano alcun elenco Intrastat per quattro trimestri consecutivi è prevista però l’esclusione dal Vies.






12/11/2014

Bando per le imprese scadenza prorogata 19 novembre : è stata prorogata a mercoledì 19 novembre (termine prorogato di cinque giorni in considerazione del perdurante stato di allerta) la scadenza per la presentazione  alla Camera di Commercio di Genova della richiesta di rimborso  per il bando per le aziende alluvionate che hanno subito danni inferiori ai 40mila euro






10/11/2014

Alluvione: è stato prorogato al 12 novembre 2014 il termine per la trasmissione alla Camera di Commercio di Genova del Modello E per la segnalazione dei danni alle attività produttive causati dall’alluvione del 9/10 ottobre.






06/11/2014

ELENCO COMUNI INTERESSATI DA FENOMINI DA ESONDAZIONE DEI CORSI D’ACQUA IN RELAZIONE ALL’EVENTO DI OTTOBRE :

Campo Ligure

Casella

Genova (limitatamente alle aree indicate nell’elenco  stilato dal Comune)

Montoggio

Rapallo

Ronco Scrivia

Rossiglione

Sant’Olcese

Savignone

Valbrevenna

Bargagli

Bogliasco

Chiavari

Cicagna

Leivi

Masone

Moconesi

Montebruno

Orero

San Colombano Certenoli

Sori






05/11/2014

Alluvione 2014, perimetrazione aree oggetto di esondazione :la Regione Liguria e il Comune di Genova stanno verificando le perimetrazioni relative alle aree in cui ci sono state esondazioni di fiumi, torrenti e rii.
La CCIAA di Genova consiglia a tutti coloro che non si ritrovano nella attuale e nella prossima perimetrazione, ma che ritengono di essere stati danneggiati da una esondazione, di presentare non solo il Modello E ma anche l’Allegato 1 indicando:“anche se allo stato attuale i locali oggetto della richiesta di contributo non sembrano rientrare nelle perimetrazioni approvate gli stessi sono stati oggetto di esondazione”
Lo Sportello Alluvione del Servizio Legale Fiscale (tel. 010/8338.214) resta a disposizione per eventuali chiarimenti e/o informazioni.






SOSPENSIONE VERSAMENTI TASSE

Con il decreto 20/10/2014 del Min.economia e finanza è ufficiale.  Per i contribuenti con residenza o sede legale/operativa nei comuni della Provincia di Genova, è prevista

la proroga dei versamenti tributari (con esclusione delle sole ritenute) fino al 20 DICEMBRE 2014.

Sono sospesi anche i pagamenti delle somme dovute per avvisi bonari, accertamenti con adesione, cartelle e avvisi di riscossione emessi da Equitalia.

Sono esclusi invece i contributi Inps.






Contratto a tempo determinato.

Una novità di primo piano è quella dell’eliminazione dell’obbligo di specificare la causale, vale a dire le ragioni che obbligatoriamente andavano indicate.

La seconda novità riguarda la durata: Il contratto a termine a-causale non può avere una durata superiore a trentasei mesi, comprensiva di eventuali proroghe ( massimo 5) nell’ambito della durata massima consentiva.

A ciascun datore di lavoro è consentito stipulare un numero complessivo di contratti a tempo determinato che non può eccedere il 20% del numero dei lavoratori a tempo indeterminato in forza al 1°gennaio dell’anno di assunzione.

In caso di violazione del limite percentuale, si applica una sanzione amministrativa.






Progetto Garanzia giovani

Si tratta  di un bonus che viene dato al datore di lavoro privato che assume giovani lavoratori. L’incentivo spetta per le assunizoni effettuate dal 3 ottobre 2014 fino al  30 giugno 2017.

L’incentivo spetta per l’assunzione di giovani che si registrano al portale Garanzia Giovani( www. Garanziagiovani.gov.it). Possono registrarsi al programma  i giovani tra i 15 e i 29 anni che non siano occupati, ne’ siano inseriti in un corso regolare di studi,o frequentino un’attività di formazione.  L’incentivo spetta :per le assunzioni a tempo determinato di durata superiore o pari a  6 msi, e per le assunzioni a tempo indeterminato.






27/10/2014

Bando alluvione 9-10 ottobre 2014:, risarcimenti per imprese con danni sotto i 40mila euro.Da lunedì 27 ottobre e fino al 14 novembre le aziende alluvionate potranno presentare alla Camera di Commercio di Genova la richiesta di rimborso al bando insieme al modello E, da presentare improrogabilmente entro il 10 novembre per certificare i danni subiti che saranno periziati gratuitamente dagli Ordini professionali aderenti all’invito della Regione Liguria. Le aziende che aderiranno al primo bando per danni inferiori ai 40mila euro non potranno partecipare al bando previsto per i danni superiori. Per maggiori informazioni si invitano gli interessati a consultare il bando completo.

 






SOSPENSIONE TRIBUTI STATALI (IVA – IRPEF E ADDIZIONALI – IRES – IRAP )

Tutte le persone fisiche residenti nel comune di Genova e tutte le imprese (ditte individuali e società)  aventi sedi operative nel Comune di Genova possono sospendere i pagamenti delle rate dei tributi statali sopra descritti.

Per poter rinviare i pagamenti suddetti non è necessario aver riportato danni in seguito agli eventi alluvionali.






SOSPENSIONE TRIBUTI IMU-TASI-TARI-COSAP PER DANNI ALLUVIONE

I residenti del comune di Genova che hanno subito danni in seguito agli eventi alluvionali  possono sospendere i pagamenti delle rate relative a IMU,  TASI,  TARI E COSAP  fino al 31/12/2014  presentando preventivamente un attestato di autocertificazione appositamente predisposto dagli uffici comunali. Il Comune di Genova con successivi provvedimenti determinerà le nuove scadenze di pagamento.

 






Alluvione: giovedi tutti a De Ferrari. Iniziativa di Ascom e Assoutenti

Una manifestazione per dimostrare impegno, offrire aiuto e mostrare quanta gente è stata colpita dall’alluvione. L’appuntamento è giovedì 17/10/14,  ore 14 in piazza De Ferrari.






EMERGENZA ALLUVIONE

  • Si invitano gli esercenti a fotografare i danni riportati dalle loro attività e macchinari, in modo da fornirne poi tempestiva documentazione tramite il modello E allegato (clicca qui per scaricarlo) che dovrà essere inviato alla Camera di Commercio entro 30 giorni dall’evento;
  • Per una certificazione dei danni alla merce, si invitano gli esercenti a inviare all’Agenzia delle Entrate territorialmente competente (che trovate cliccando sul sito www.agenziaentrate.it) l’autocertificazione per comunicare l’avvenuta distruzione della merce;
  • Coloro che, a causa dell’interruzione di corrente elettrica, hanno subito il deperimento di merce alimentare, possono rivolgersi al call center Amiu (tel. 010.8980800) per procedere allo smaltimento della stessa e ottenere la cosiddetta dichiarazione di “mancato freddo”;
  • Le auto rimosse perché coinvolte nell’alluvione vengono depositate in piazzale Kennedy. Ogni auto e targa viene fotografata e la targa viene pubblicata sul sito della Polizia Municipale.





24/09/2014

Horizon 2020: a ottobre la presentazione delle domande per l’accesso alle agevolazioni del Fondo per la crescita sostenibile. Tali agevolazioni sono dirette a sostenere la realizzazione di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale negli ambiti tecnologici.Le domande di agevolazioni possono essere presentate a partire del 15 ottobre fino al 27 ottobre.La dotazione finanziaria è pari a 300 milioni di euro, di cui il 60% riservati a progetti proposti da imprese di piccole e medie dimensioni. I progetti devono prevedere un ammontare complessivo di spese ammissibili compreso tra gli 800 mila e 3 milioni di euro. Le agevolazioni sono concesse in forma di finanziamento agevolato per una percentuale delle spese in relazione alla dimensione dell’impresa, 70% per le piccole imprese, 60% per le medie imprese e 50% per le grandi imprese. Il finanziamento ha una durata massima di 8 anni, oltre un periodo di preammortamento di 3 anni, e prevede un tasso agevolato pari al 20% del tasso di riferimento stabilito dalla commissione europea.






12/09/2014

Shopper biodegradabili : entrano in vigore le sanzioni, peraltro molto salate, per la commercializzazione di sacchetti di plastica non biodegradabili, anche se ceduti a titola gratuito. Si precisa che , oltre agli shoppers in carta, carta di riso, juta, cotone, tessuto non tessuto e materiali plastici almeno parzialmente riciclati con spessore superiore ai 200 micron, gli unici sacchetti autorizzati sono quelli a marchi EN 13432. Sono assolutamente vietati quelli in polietilene, anche addittivato.






10/09/2014

730: come sanare gli errori

 

Il contribuente deve presentare il 730 integrativo entro il 25/10/2014 a un Caf  se,   nel 730/2014 già presentato, riscontra  errori e/o omissioni, la cui correzione comporta un maggior rimborso o un minor debito, oppure quando  la correzione non influisce sulla determinazione dell’imposta.

Nel caso in cui il contribuente riscontra nel 730 presentato, errori e/o omissioni che  determinano un minor rimborso o un maggior debito, il contribuente può utilizzare il modello Unico 2014 Persone fisiche.






31/07/2014

Finanziamenti nuova Sabatini fino al 31/12/2016 :con il decreto-legge Del Fare è stato istituito un nuovo strumento agevolativo finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, mediante la costituzione presso la Cassa Depositi e Prestiti di un plafond di 2,5 miliardi di euro che le banche e gli intermediari finanziari aderenti alla convenzione potranno utilizzare per concedere fino al 31 dicembre 2016, finanziamenti alle Pmi.
Lo strumento è rivolto alle PMI operanti in tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali.
I finanziamenti agevolati possono avere una durata massima di 5 anni e possono essere accordati per un valore massimo complessivo non superiore a 2 milioni di euro per ciascuna impresa. L’importo minimo è fissato in 20.000 euro.
Le domande di agevolazione dovranno essere compilate in formato elettronico, utilizzando i moduli che saranno disponibili sul sito del MI.S.E. e presentate a partire dal 31 marzo 2014.

 






25/07/2014

Nuovi Contributi alle imprese : la Provincia di Genova ha pubblicato l’Avviso per l’erogazione di contributi a sostegno di nuove imprese che abbiano avviato un’attività autonoma imprenditoriale dopo il 1 gennaio 2013 a copertura delle spese sostenute per l’acquisto di  attrezzature,strumentazioni   earredi fino a un massimo di 5.000,00 euro, dopo aver elaborato un piano di fattibilità nell’ambito del Circuito Crea Impresa.






01/07/2014

La convenzione bancaria

La convenzione, gestita da esperti del settore, raggruppando un elevato numero di imprese e  muovendo un ingente massa di denaro, può conseguire risultati che comportano importanti contenimenti di costi e di tempo,oltre all’importante obiettivo per l’azienda, di “non doverci pensare più”. Sarà la convenzione, infatti, che tratterà per  conto dell’aderente alla convenzione,abolendo il problema della trattativa tra il piccolo/medio imprenditore e il grande sistema bancario.






27/06/2014

 IL “ RATING” 

Il rating è il “voto di merito” che la banca da al cliente ed è basato su tre diverse valutazioni:

1) analisi andamentale: cioè il comportamento bancario “giorno per giorno” dell’impresa che vale il 50/60% della valutazione globale  come per esempio gli assegni richiamati,le ricevute bancarie respinte etc…

2) analisi quantitativa: cioè i dati di bilancio che valgono il 30/40% della valutazione globale.

3) analisi qualitativa:vale a dire  la capacità di prendere decisioni coerenti con la dimensione aziendale e con gli obiettivi sia del budget che del piano triennale.






23/06/14

La legge di conversione del D.L. 66/2014 ha confermato l’aumento dal prossimo 1° luglio, dal 20% al 26%, del prelievo sulle rendite finanziarie e sui dividendi da partecipazioni “non qualificate”.






23/06/14

Il Ministero dell’Economia e Finanze ha stabilito che gli insufficienti o mancati versamenti della prima rata TASI e IMU (scadute il 16 giugno) possono essere sanati, senza sanzioni e interessi, pagando il dovuto entro 1 mese dalla scadenza del termine (ovvero entro il 16 luglio).

 






21/06/14

Dovrebbe partire in via sperimentale dal 2015 (per i redditi 2014) il 730 “precompilato” dall’Agenzia delle Entrate la quale utilizzerà per la sua elaborazione i dati presenti in Anagrafe tributaria (ad es. la dich. Dell’anno precedente e i versamenti effettuati), i data trasmessi da soggetti terzi (ad es .banche, assicurazioni, enti previdenziali) e i dati delle certificazioni dei sostituti di imposta (datori di lavoro, inps, ecc).Il contribuente a questo punto potrà accettarlo così com’è oppure integrarlo con dati non conosciuti all’Agenzia delle Entrate e presentarlo ai CAF o a professionisti abilitati. 






16/06/2013

Sconto INAIL per gli agricoltori

Al via lo sgravio in agricoltura:l’Inail ha previsto uno sconto del 20% sul premio dovuto per i lavoratori dipendenti in agricoltura.

Le aziende agricole potranno presentare la domanda in via telematica.






13/06/2014

Apprendistato in azienda per studenti minorenni.

Grazie al decreto Poletti, meglio conosciuto come Job Acts, da settembre sara’ possibile stipulare un contratto di apprendistato a 16anni,mentre si frequenta l’ultimo biennio delle superiori.

Per far cio’, l’azienda deve stipulare una convenzione con il Ministero dell’istruzione,coinvolgendo anche il Ministero del lavoro e la Regione.

Lo studente apprendista potrà dedicare in azienda sino al 35% dell’orario annuale previsto per la frequenza delle lezioni scolastiche.






05/06/14

E’ ufficiale: Il termine per la presentazione del 730 al C.a.f. o ai professionisti abilitati (commercialisti) è stato prorogato al 16 giugno.  

 






11/06/14

PROROGA VERSAMENTI di UNICO/2014: per i contribuenti interessati dagli studi di settore il decreto che sarà firmato venerdì 13 giugno stabilirà la proroga della scadenza di pagamento dal 16 giugno al 7 luglio; con una maggiorazione dello 0,4% invece sarà possibile pagare fino al 20 agosto. Per i contribuenti che non sono sottoposti agli studi di settore il versamento resta invece fissato al 16 giugno, con possibilità di slittare al 16 luglio con la maggiorazione dello 0,4%.






26/05/2014

BONUS 80 EURO

 

Per l’anno 2014 il bonus è riconosciuto nel seguente valore:

a) Reddito complessivo oltre € 8.174 e fino  a 24.000€: 80 € al mese da maggio a dicembre;

b) Reddito complessivo superiore a 24.000 e fino a € 26.000: bonus decrescente al crescere del reddito, fino ad azzerarsi al raggiungimento di un reddito complessivo pari a 26.000 Euro.

Per avere diritto al credito non è necessario che sia in corso un rapporto di lavoro, ma è sufficiente che esso sia stato intrattenuto nel corso del 2014.

Il bonus viene comunque riconosciuto anche in assenza di un rapporto lavorativo come in caso di Cig, disoccupazione, mobilità, ecc..

Il sostituto d’imposta eroga  la somma del bonus  in maniera automatica utilizzando l’ammontare complessivo delle ritenute disponibile in ciascun periodo di paga.

l’A.E. ha istituito il codice tributo 1655 utile appunto per il recupero in F24 delle some erogate. Tale codice dovrà essere esposto nella sezione “Erario” dell’F24, nella colonna “importi a credito compensati”, indicando il mese e l’anno in cui è avvenuta l’erogazione del bonus.

 






21/05/2014

Ok agli incentivi con Durc  negativo

In presenza di Durc negativo – con irregolarità nei versamenti dovuti all’Inail, Inps o casse edili-le stazioni appaltanti , si sostituiscono all’impresa debitrice appaltatrice e, procedano a pagare, in tutto o in parte, il debito contributivo -  a Inps, Inail o Cassa edile-  trattenendo l’importo dal corrispettivo dovuto in forza dell’appalto.






20/05/2014

Incremento sanzioni lavoro irregolare

 Sono aumentate del 30% le sanzioni per lavoro nero.

La sanzione amministrativa, va da un minimo di  1.950 euro a un massimo di  15.600 euro per ogni lavoratore.

Dove si rilevi un impiego di personale irregolare in misura pari o superiore al 20%, delle persone intente al lavoro, l’ente accertatore ordinerà la sospensione dell’attività. Qualora il datore di lavoro volesse riprenderla, dovrà pagare la sanzione amministrativa e non potrà più accedere ad alcuna forma premiale in caso di regolarizzazione del personale impiegato in nero.






19/05/2014

Obbligo di richiesta del certificato penale

Il D.Lgs  39/2014 ha previsto l’obbligo da parte del  Datore di lavoro o Committente, di richiedere il certificato penale “antipedofilia” del lavoratore, per lo svolgimento di attività professionali o di volontariato organizzate che comportano il contatto diretto e continuativo con minori.

L’obbligo del certificato penale sorge all’atto dell’assunzione che si sia verificata a partire dal 6/4/2014.

La sanzione per il mancato assolvimento dell’obbligo va da 10.000 a 15.000 euro

 






16/05/14

COSAP: a Genova slitta ancora la scadenza per il pagamento del Canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche relativo all’anno 2014. La nuova scadenza è, ad oggi, prevista per il 30 giugno 2014. Per chi avesse optato per il pagamento rateale le 4 rate avranno rispettivamente le seguenti scadenze : 30 giugno, 30 settembre, 30 novembre e 31 dicembre.






14/05/2014

SISTRI: a partire dal 1° maggio 2014 è previsto l’obbligo di adesione al SISTRI solo per le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi che abbiano più di 10 dipendenti con il versamento, entro il 30 giugno 2014, del contributo annuale. Tutte le procedure dovranno essere effettuate esclusivamente mediante le applicazioni disponibili sul portale SISTRI. Le imprese che non sono tenute all’iscrizione al SISTRI saranno, in ogni caso, obbligati alla tenuta del registro di carico e scarico e del formulario di identificazione.

 






14/05/14

730/2014 : Familiari a carico : Aumento delle detrazioni Irpef previste per i figli a carico

 

Cedolare Secca : per chi ha optato per l’applicazione della cedolare secca l’aliquota per i contratti di locazione a canone concordato è pari al 15% (fino al 2012 era del 19%) 

Riduzione forfetaria Canoni locazione : Per i fabbricati concessi in locazione, la deduzione forfetaria del canone, prevista in assenza dell’opzione per la cedolare secca, è ridotta dal 15% al 5%

 

Esenzione Irpef per i fabbricati non locati : Dal 2013 il reddito degli immobili ad uso abitativo non locati (situati nello stesso comune nel quale si trova l’immobile adibito ad abitazione principale), assoggettati all’Imu, concorre  alla formazione della base imponibile Irpef nella misura del 50% della rendita catastale rivalutata.

 

Assicurazioni :  Il limite di deducibilità per i premi di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni sul quale calcolare la detrazione del 19% è stato ridotto da € 1291 a € 630

Detrazione per ristrutturazioni edilizie:  per le spese sostenute nell’anno 2013 la detrazione è riconosciuta nella misura del 50%

Detrazione Risparmio energetico:  la detrazione è riconosciuta nella misura del

55% per le spese sostenute dal 01.01.2013 al 05.06.2013

65% per le spese sostenute dal 06.06.2013 al 31.12.2013

 

Detrazione per l’acquisto di mobili:  coloro che fruiscono della detrazione per ristrutturazioni edilizie possono beneficiare di una detrazione del 50% per le spese sostenute a partire dal 06.06.2013 per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici. La spesa agevolabile potrà essere al massimo di € 10.000 ma comunque non potrà superare quella dei lavori edili e va ripartita in 10 anni.

 

Sostituto di imposta:  Al fine di agevolare i rimborsi fiscali a favore dei soggetti che hanno cessato il rapporto di lavoro e non hanno trovato un nuovo impiego, possono presentare il 730 anche i contribuenti privi di un  sostituto di imposta; in questo caso il rimborso sarà eseguito direttamente dall’Amministrazione finanziaria mediante :

  • accredito sul c/c indicato dal contribuente;
  • riscossione presso gli uffici postali per importi inferiori a € 1.000
  • vaglia della Banca d’Italia per importi pari o superiori a € 1.000

Utilizzo del credito : A partire da quest’anno è possibile utilizzare il credito risultante dal 730/2014 in  compensazione nel Mod. F24 per pagare l’IMU e altre imposte.

 






13/05/2014

Novità lavoro a termine. E’ in corso di approvazione la modifica alla disciplina del contratto a termine che prevede: l’eliminazione dell’obbligo di apporre una causale nei contratti a termine e la possibilità di instaurare un contratto a termine di durata sino a 36 mesi. La novella legislativa prevede pero’ che il numero dei contratti a termine non possa superare il 20% dei contratti a tempo indeterminato. Per tale superamento è prevista una sanzione amministrativa






05/05/14

A decorrere dal 30/06/2014 tutte le imprese ed i professionisti (a prescindere dal loro fatturato) avranno l’obbligo di dotarsi del POS per consentire ai clienti di effettuare i pagamenti con carta di credito/bancomat, se di importo superiore a 30 euro. Ad oggi tuttavia non è stata ancora prevista una specifica sanzione a carico dei soggetti che omettono di munirsi del Pos.






27/04/14

Il D.L. 66/2014 conferma, a decorrere dall’esercizio 2014 (UNICO/2015) la riduzione dell’aliquota Irap dal 3,9% al 3,5%.






16/04/14

Il termine per la presentazione della “Comunicazione dei beni in godimento ai soci e dei finanziamenti alle imprese” relativo al periodo 2013 è stato prorogato al 30.10.2014.






10/04/14

La Commissione Europea include gli iscritti agli Ordini professionali tra i destinatari dei fondi comunitari.






09/04/14

Il Documento approvato ieri, conferma l’impegno del Governo ad aumentare (dal 20% al 26%) il prelievo sulle rendite finanziarie, con l’esclusione dei titoli di stato ai quali continuerà invece ad applicarsi l’aliquota del 12,5% ; questa manovra dovrebbe servire a finanziare il taglio dell’Irap per le aziende di almeno il 10%.






08/04/14

Dal 6 giugno gli uffici della Pubblica amministrazione che fanno capo ad Agenzie fiscali, ministeri ed Enti previdenziali pagheranno solo fatture in formato digitale; le fatture cartacee emesse prima del 6 giugno sono accettate e pagate fino al 6 settembre. Dal 15 marzo 2015 l’obbligo di emissione di fatture in formato elettronico verrà esteso alle fatture da emettersi nei confronti di tutte le amministrazioni pubbliche (centrali e locali).






28/04/14

Novità presenti sul testo emendato dalla Commissione Lavoro della Camera: l’apprendistato torna nell’orbita regionale: entro 45 giorni la Regione è tenuta a integrare la formazione obbligatoria; clausola di stabilizzazione: le aziende con oltre a 30 dipendenti devono statizzare almeno il 20 %  degli apprendisti  prima di procedere ad una nuova assunzione; il contratto a termine non necessita piu’ di causale; contingentamento: il numero dei contratti a termine stipulabili non io essere superiore al 20 % dei contratti a tempo indeterminato, in forza al 1° gennaio dell’anno di assunzione; il Contratto a termine può durare sino a 36 mesi, nei quali puo’ essere prorogato al massimo cinque volte, purché le proroghe si riferiscano alla stessa attività oggetto  del contratto inizialmente stipulato; contratti di solidarietà: nell’ambito degli accordi di riduzione dell’orario di lavoro al fine di evitare licenziamenti, è prevista una riduzione secca del 35% degli oneri sociali  per le riduzioni superiori al 20% dell’orario normale di lavoro






15/04/14

Nuove disposizioni Raee: dal 12 aprile  sono entrate in vigore le disposizioni della direttiva europea sui rifiuti da apparecchiatura elettriche ed elettroniche ed i principali oneri :

-         ritiro gratuito dell’apparecchiatura usata in ragione di “uno contro uno” al momento dell’acquisto di una nuova per uso domestico;

-         raggruppamento dei Raee domestici, da parte del distributore, presso il proprio punto vendita con un massimo di giacenza di un anno;

-         smaltimento dei Raee mediante centri di raccolta specializzati;

-         possibilità per il distributore di raccogliere gratuitamente Raee provenienti da nuclei domestici in ragione di “ uno contro zero”, cioè senza obbligo di acquisto di un’apparecchiatura equivalente nuova. Tale facoltà diventa obbligatoria per i distributori con superficie di vendita pari o superiore a 400 mq.






14/04/14

Nuova Legge Sabatini :è operativa del 31 marzo 2014 la nuova Legge Sabatini che prevede finanziamenti agevolati alle micro,piccole e medie imprese e migliora le possibilità per l’accesso al credito. Le imprese potranno presentare la loro richiesta alle banche e agli intermediari finanziari che aderiscono alla convenzione.I finanziamenti agevolati sono rivolti a tutte le  imprese che operano nei settori produttivi, compresi quello della pesca e dell’agricoltura. Gli investimenti ammessi possono riguardare impianti, macchinari, beni strumentali per l’impresa, attrezzature per la produzione e anche investimenti per tecnologie digitali , hardware e software.






29/03/14

BONUS MOBILI: è saltata la possibilità di svincolare le spese per arredi e elettrodomestici dalla spesa sostenuta per i lavori di ristrutturazione edilizia. Pertanto il costo dei mobili agevolabile non potrà superare quello dei lavori edili.






29/03/14

In vigore dal 29/03 la riduzione dal 15% al 10% della Cedolare Secca per gli affitti a canone concordato; lo sgravio si applica sull’anno di imposta 2014 e pertanto vale dal 1° gennaio.






21/03/14

Equitalia valuta la possibilità di riammettere al beneficio della rateazione anche chi è decaduto dopo aver saltato due scadenze






20/03/14

Per la rottamazione delle cartelle si profila un ulteriore rinvio (al 30/04 o addirittura al 31/05)






03/14

La misura degli interessi di mora da applicare sui ritardati pagamenti per il primo semestre 2014 scende all ‘8,25%






 
RETE D’IMPRESA
 
START UP
 
FIRMA DIGITALE
 
DEPOSITO MARCHIO