Rottamazione-ter
29-11-2018

Tutti i debitori decaduti dalla prima rottamazione (Dl 193/2016) possono accedere senza condizioni di sorta alla rottamazione-ter.

Coloro che invece hanno presentato aderito alla rottamazione bis (Dl 148/2017) e sono decaduti dai benefici in quanto non hanno pagato una o più delle rate scadute a luglio, settembre e ottobre 2018 potranno aderire alla rottamazione–ter versando le rate non pagate entro il prossimo 7 dicembre.

In questo modo da un lato conserveranno i benefici della definizione agevolata (azzeramento di sanzioni e interessi) e dall’altro acquisiscono il diritto di pagare le restanti rate di novembre 2018 e febbraio 2019 in cinque anni, con le scadenze della rottamazione ter.

Per ottenere questa ulteriore dilazione, non occorre fare nulla poiché provvede d’ufficio l’Agente della Riscossione, che trasmette al debitore un’apposita comunicazione entro il 30 giugno 2019.